Villa Le Rocce è situata in zona collinare sulla magnifica Isola del Giglio

La perfetta vacanza grazie agli appartamenti in affitto di Villa Le Rocce

Quello che rende unico il quartiere immediatamente antistante Villa le Rocce, è l’affaccio spettacolare sulla baia delle Cannelle e la vista sul mare. Inoltre la possibilità di raggiungere il Porto turistico in soli 5 minuti ma di riuscire allo stesso tempo anche in pieno agosto, a godere di una totale tranquillità, rende Villa le Rocce unica. Si ha sempre la sensazione di trovarsi in una dimensione confortevole e silenziosa ma mai isolata dal resto dell’isola.

Per chi lo desidera, c’è a portata di mano la possibilità di fare brevi o lunghe passeggiate.
Subito fuori dal cancello della Villa c’è una mulattiera che vi porta al Castello o vi porta a prendere altre mulattiere che vi consentono di fare il giro dell’Isola.

LE IMMERSIONI

Diving e Snorkeling: tutto il meglio della fauna e flora marina del Mar Tirreno all’Isola del Giglio
Seconda per dimensione nell’Arcipelago Toscano, l’Isola del Giglio col suo mare limpido e generoso è il luogo ideale per una vacanza all’insegna del Diving e dello Snorkeling.

Sono numerosissime le immersioni possibili intorno all’Isola in rapporto alla sua estensione. In pratica ogni tratto della costa e del mare offre infinite opportunità per gite subacquee indimenticabili.

Segnaliamo i punti tra i migliori per la qualità dei fondali e per interesse turistico: i Tralicci, secca i Pignocchi, punta delle Secche, punta del Fenaio, cala Monella, Punta del Morto, secca della Croce, cala Cupa, Le Scole, secca Zampa di Gatto, scoglio di Pietrabona, cala del Corvo, punta del Capel Rosso e la cala dell’Allume.

 

Se si vuole invece scoprire la vita del paese con i suoi abitanti, ci si può recare al Porto, distante solo 1,5 km, al Castello distante circa 7 km o alla località del Campese anche questa distante circa 7 Km. Tutti raggiungibili facilmente a piedi, in macchina e in scooter.

Dalla spiaggia delle Cannelle si possono prendere e prenotare i servizi taxi NCC. È disponibile anche un posteggio a pagamento.
A Giglio Porto è presente un servizio di autobus che collega regolarmente i tre paesi. Ci sono i servizi taxi NCC, noleggi di auto, scooter e bici e in alternativa ci si può anche muovere via mare noleggiando una barca o con il servizio taxi-boat.

Durante tutto l’anno da questa parte dell’Isola si gode dello spettacolo dell’alba. Dalla camera da letto con bagno lo si può godere anche rimanendo comodamente sdraiati a letto, facendosi coccolare dai colori stupendi del cielo e del mare in questo momento bellissimo della giornata.

Di sera, la posizione unica della villa consente un ulteriore spettacolo. Spegnendo le luci ed alzando gli occhi al cielo, si può rimanere abbagliati dalla Via Lattea e avvolti da un cielo stellato così luminoso che sembra quasi di poterlo toccare con un dito. Questo spettacolo è davvero unico ed è ormai visibile soltanto in pochissimi luoghi. La nostra collina è senz’altro uno di questi.

A questo va aggiunto l’estrema vicinanza alle due spiagge che sono, a mio giudizio, le più belle del Giglio.

LE SPIAGGE

A poche centinaia di metri di distanza, c’è una seconda mulattiera che vi porta alla spiaggia delle Caldane una delle più belle del Giglio.

A soli 350 metri, raggiungibile a piedi, in macchina o in scooter, invece trovate la Spiaggia delle Cannelle dove tutta la mia famiglia è cresciuta.

La spiaggia delle Cannelle:
la spiaggia dispone di un Bar/Ristorante dove, oltre a mangiare bene, si possono consumare sdraiati comodamente sui lettini, degli ottimi aperitivi. Una parte di spiaggia è organizzata con ombrelloni e lettini che vanno prenotati. Una piccola parte invece è libera.

La spiaggia delle Caldane:
è la spiaggia più spartana del Giglio, ha sempre una parte organizzata con lettini e ombrelloni e una parte libera, ma non dispone di un bar/ristorante. Ilaria comunque fa di tutto per mettere a suo agio gli ospiti della spiaggia, oltre ad affittare i lettini e gli ombrelloni, si occupa anche della vendita di acqua e bibite, oltre ad organizza meravigliosi giri dell’Isola in barca e non dimentica mai di avere un occhio di riguardo per gli ospiti più piccoli. 
La si può raggiungere in barca o a piedi attraverso una mulattiera (percorso semplice adatto anche ai bambini) in circa 25/30 minuti. Questa spiaggia rimane un piccolo paradiso incontaminato: a riprova di questo, provate a fare il bagno a riva; sarete presto accolti pacificamente da una famiglia di Occhiate, che sono le vere padrone di questa spiaggia. I bambini (ma anche gli adulti) si divertono moltissimo a seguirle e ad osservarle con le maschere, è ovviamente vietatissimo pescarle.

I PAESI

Giglio Porto si trova sul versante orientale dell’Isola del Giglio ed è il primo paese che si vede dalle navi traghetto partite da Porto Santo Stefano. Risalente all’ epoca romana, fu certamente anche il primo insediamento civile dell’isola. Oggi è un piccolo centro abitato molto caratteristico, con i due fari che padroneggiano sui rispettivi moli e l’antica Torre del Saraceno (1596). Da qui si possono raggiungere facilmente anche a piedi le spiagge di Cannelle, Caldane ed Arenella.

Giglio Castello è un borgo medievale, molto suggestivo. Alla sommità del borgo, in Piazza XIII novembre si innalza l’imponente Rocca Pisana del XII sec, mentre sul lato ovest domina la Chiesa di S. Pietro Apostolo, restaurata nel Settecento in tipico stile tardo-barocco, ma risalente almeno al XV sec. Una passeggiata intorno all’abitato fortificato, offre una imperdibile vista sulle isole di Giannutri, Corsica, Elba e su un tratto della costa continentale.

Giglio Campese si trova sul versante ovest dell’Isola del Giglio, affacciato sul Golfo di Campese. A differenza di Giglio Porto e Giglio Castello, il Campese ha una recente storia alle spalle, dal momento che la prima costruzione risale al XVIII° secolo ed è la caratteristica Torre del Campese. Oggi la Torre è di proprietà di privati che la utilizzano come residenza turistica.

GLI ITINERARI

Un territorio per il 90% ancora incontaminato e selvaggia invita ad avventurarsi per i molti percorsi pedonali e scoprire un'isola lontano dai flussi turistici con spettacolari viste panoramiche sull'Arcipelago Toscano e immerso nei profumi della macchia mediterranea. Grazie ad alcuni sentieri è possibile raggiungere tratti di costa, spiagge e scogliere di rara bellezza per trascorrere una giornata in assoluta intimità

Anticamente alcuni dei sentieri erano delle mulattiere che fino a pochi decenni fa erano le uniche strade che i Gigliesi sia a piedi che a dorso di mulo usavano per spostarsi sull'isola e raggiungere i campi. Grazie ai fondi Europei l'amministrazione locale assieme alla Pro Loco è riuscito negli ultimi anni di recuperare tanti sentieri, migliorare la segnaletica e aggiungere nuovi pannelli didattici.

https://www.giglioinfo.it/isola-del-giglio/itinerari.php

GLI EVENTI TRADIZIONALI

FESTA DELL’UVA E DELLE CANTINE APERTE. L’ultimo week end di settembre nel borgo di Giglio Castello le cantine dei gigliesi si trasofrano in vere e proprie “grotte del gusto”. Si possono degustare il vino Ansonaco, o Ansonico, e i piatti della tradizione culinaria gigliese: dalla zuppa del bracconiere, alla grigliata di carne, al baccalà con le patate, al coniglio selvatico e ai formaggi toscani per chiudere con i dolci tradizionali tra i quali spicca il panficato.
FESTA PATRONALE DI SAN LORENZO. Il Patrono di Giglio Porto si festeggia il 10 Agosto con le funzioni religiose e nel pomeriggio con il caratteristico Palio Marinaro. I festeggiamenti durano alcuni giorni con intrattenimenti vari.

FESTA PATRONALE DI SAN MAMILIANO. Il Santo patrono di Giglio Castello si festeggia il 15 Settembre, con la tradizionale Messa e la reliquia del braccio del Santo portata in Processione per le vie del borgo e il pittoresco palio dei somari montati a pelo. La festa dura circa 4 giorni consecutivi.

FESTA PATRONALE DI SAN ROCCO. Il Patrono di Giglio Campese si festeggia il 16 agosto, con la processione del Santo e l’affondamento della corona di fiori in memoria dei marinai del Campese morti in mare. I festeggiamente, che prevedono anche fuochi di artificio, feste in piazza ed in spiaggia e concerti, si chiudono Il 17 agosto con la sagra del totano.